approfondimento tecnico – access point wifi, come funzionano e come scegliere i migliori

Un access point wifi è quel dispositivo a cui demandiamo la trasmissione dei dati aziendali e della connettività all’interno degli uffici in modalità wireless.

Esistono molti modelli di access point wifi e per comprendere quale sia perfetto per le esigenze della tua azienda è bene conoscere a fondo come funzionano i sistemi wifi e quali caratteristiche devono avere per poter realizzare una rete wireless performante.


EFFICACIA

Un elemento noto a pochi è che un access point può comunicare con un solo client, un dispositivo wireless per volta. Se in un ambiente sono presenti più client dovremo scegliere un access point wifi che abbia il più alto grado di trasmissione possibile verso un singolo client e contemporaneamente, generi il minor livello di interferenza possibile.

Ciò è possibile se l’accesss point wifi ha la capacità di “vedere” dov’è posizionato spazialmente ogni client, leggerne l’orientamento e conseguentemente attivare le antenne orientate nel miglior modo possibile. Questo modo di operare migliora la qualità del segnale e la quantità di dati trasmissibile.

Più elevata è la velocità di trasmissione, minore è il tempo necessario per comunicare con il client, maggiori saranno i client gestiti in maniera corretta dall’access point wifi.

POLARIZZAZIONE

I dispositivi mobili hanno un’antenna generalmente sul bordo dello schermo. Chiaramente il modo migliore di ricevere un segnale potente è orientare il dispositivo parallelamente all’antenna ad esso collegato.

Avete mai fatto caso che il segnale del vostro telefono migliora quando lo mettete in fronte al vostro viso? Questo effetto è dovuto al fatto che l’antenna ricevente di allinea nel miglior modo possibile alla trasmittente.

Cosa accade nel tuo ufficio? Tutti i dispositivi sono orientati in modo diverso e spesso cambiano orientamento ogni istante (pensiamo ad un lettore codice a barre in un magazzino, oppure ad una sala riunioni dove ci sono decine di dispositivi che vengono orientati per far vedere un testo od un video).

Una polarizzazione poco efficace può far perdere fino a 6dB di segnale. Tieni presente che ogni 3dB il segnale dimezza le sue prestazioni. Si hai capito bene. Utilizzare un access point wifi che non tiene conto della polarizzazione dei client a cui è connesso può offrirti perfomance 4 volte inferiori rispetto ad un modello con antenne polarizzate.

DENSITA’ DEGLI APPARATI ED INTERFERENZE

Un problema che vedo spesso, specie nelle strutture alberghiere dove la c’è una elevata concentrazione di access point wifi è l’interferenza radio, ossia il danno che gli access point wifi fanno a loro stessi a causa della tecnologia che utilizzano e del canale radio utilizzato.

Generalmente le trasmittenti wifi possono utilizzare una decina di canali o più. Se hai uno smartphone ti consiglio di scaricare l’app ANALIZZATORE WIFI. Questa app ti permette di vedere la potenza del segnale wifi di tutti gli accesspoint potenzialmente raggiungibili ed i canali radio ai quali sono impostati.

Nel caso vi sia una elevata densità di access point, ti consiglio di scegliere un prodotto che abbia la possibilità di modificare in maniera attiva il canale trasmissivo. Il motivo vero che sta alla base di questa scelta tecnica è che più access point posti sullo stesso canale perdono di efficacia perché funzionerebbero come un’unica grande trasmittente e, conseguentemente potrebbero comunicare con un dispositivo alla volta, riducendo le prestazioni complessive della trasmissione dati.

Spesso quando visito strutture alberghiere munite di access point tradizionali la prima cosa che mi comunicano i direttori è : “abbiamo recentemente aumentato il numero di trasmettitori wireless per aumentare la copertura e come conseguenza abbiamo ottenuto un peggioramento del livello di soddisfazione dei nostri clienti”.

Alcuni test indipendenti hanno dimostrato che un access point con la capacità di scegliere il canale che trasmette più dati in quel momento (channel fly) può trasferire complessivamente fino al 30% di dati in più rispetto ad una soluzione priva di questa funzionalità.

CONCLUSIONI

La scelta di un access point wifi ora dovrebbe risultarti più semplice. Puoi continuare ad affidarti a Cisco/Merachi o alla neo HP/Aruba, oppure puoi scegliere una soluzione Ruckus Wireless. Se hai ancora dei dubbi ti basta sapere che i prodotti Ruckus Wireless ottengono i migliori punteggi nei test di copertura wireless interna ed esterna, quindi, non sono secondi a nessuno.

0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *