svelata la tecnica segreta per imparare a comprendere un’offerta di connettività e fonia e come questa scoperta ti permetta di essere un IT manager migliore

Devi cambiare il fornitore di connettività e fonia per la tua azienda. Quale tecnica utilizzi per smascherare i furboni ed essere certo di aver fatto la migliore scelta possibile?

Le offerte che devi prendere maggiormente in considerazione sono quelle che ti propongono un sistema completo, non un singolo prodotto o servizio ma un insieme ben amalgamato di prodotti e servizi che diano il risultato desiderato.

Nel caso di una offerta di un moderno sistema di telecomunicazioni devi individuare 5 cose fondamentali, senza le quali può tranquillamente dire di essere difronte ad un semplice pezzo di carta:

  1. Connettività dati – quale tipo di collegamento principale viene adottato? Quali garanzie tecniche sono previste? Qual’è la banda minima garantita (ossia quella porzione di banda che non deve essere condivisa con nessun altro)? Quali sono i possibili aggiornamenti che posso richiedere? Non penserai mica di scegliere una connessione che ti accompagni per i prossimi anni senza aggiornarla vero? Non ha senso prenderla sovradimensionata oggi, per dover pagare di più del necessario, non ha senso prenderla fissa ed immutabile per anni, per non doverti pentire di aver scelto qualcosa che sarà totalmente inadeguato tra qualche mese!
  2. Connettività riservata per la fonia – quale porzione della connettività dati è destinata a gestire il traffico voce? Viene utilizzato un servizio di analisi e parzializzazione del traffico dati (servizio QoS) oppure c’è un canale a parte, separato e nascosto dalla connessione internet principale? (Tanto per chiarirci nelle vecchie connessioni HDSL da 8 Mbit generalmente 4 Mbit sono destinati ai dati, 2 Mbit alla gestione del traffico voce e 2 Mbit vengono persi per rallentamenti della linea, latenze, etc.)
  3. Configurazione prevista per la fonia – quale gestione sarà implementata per le chiamate? E’ previsto un cambio del centralino esistente? Quali sono i motivi per cui l’attuale centralino non è idoneo? Sono possibili delle integrazioni? Quali sono i vantaggi competitivi che l’azienda può trarre dall’adozione di un prodotto rispetto ad un altro?
  4. Backup (simpaticamente ribattezzato da diversi IT Manager che devono aver sofferto molto… “il paracadute”) – quale sistema di continuità operativa è previsto? Come avviene la sua attivazione? Quali sono i prodotti adibiti a salvaguardare il sistema principale da eventuali anomalie? E’ previsto un sistema che controlli lo stato dell’erogazione della corrente elettrica (UPS)? Il backup deve essere previsto ogni volta in cui il tempo previsto per il ripristino di eventuali disservizi (contrattualizzato alla voce Service Level Agreement) sia superiore alle esigenze sistemiche dell’azienda, per impedire ritardi alla produzione, gravi perdite di fatturato, etc…
  5. Monitoraggio attivo H24 – vuoi dormire sonni tranquilli? L’unico sistema per essere certo che il fornitore non ti prenda in giro è pretendere che il sistema di telecomunicazioni fornito sia monitorato 24 ore su 24, giorno e notte, con la pioggia e con il vento, con il caldo o con il freddo. Il motivo principale di ogni incomprensione, di ogni rottura con un fornitore è riconducibile al rimpallo di responsabilità! Tutti noi odiamo gli scaricabarile! Per questo motivo ti chiedo di verificare il grado di trasparenza dell’infrastruttura informatica che ti viene proposto. Dovrà essere un sistema chiuso ed impenetrabile, per ovvi motivi di sicurezza, ma allo stesso tempo dovrà fornire report sul proprio funzionamento con dati non modificabili. E’ buona norma richiedere siano attivati degli allarmi, delle azioni che il sistema di controllo deve compiere al verificarsi di determinati eventi (tecnicamente definiti triggers).

Bene. Ora hai chiaro il quadro dei punti fondamentali da verificare per mettere a confronto diverse offerte relative al tuo prossimo sistema di telecomunicazioni.

Ricorda : la banda minima garantita costa! Il tuo obiettivo primario è quello di riuscire a spuntare il miglior prezzo possibile per un quantitativo di banda totalmente riservato per la tua azienda, sia essa trasportata con fibra ottica (FTTH diversa da VDSL e FTTC che sono alimentate in fibra sono fino alla centrale di zona) od un ponte radio wireless professionale.

Se ritieni di aver chiarito ogni dubbio vai tranquillo per la tua strada altrimenti ti invito a scrivere nella pagina contatti e richiedere una mia consulenza. Ci vediamo, a presto!

0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *