La connettività internet aziendale è un costo oppure una risorsa?

Il mercato attuale è caratterizzato da rapidi mutamenti e da una forte competizione: ecco perché le aziende italiane devono considerare che le soluzioni tecnologiche acquistate soddisfino le attuali esigenze dettate dai servizi utilizzati e siano abbastanza flessibili da tenere il passo con questo ambiente in rapida evoluzione.

Per realizzare risultati concreti è necessario trarre vantaggio dalle nuove opportunità commerciali e massimizzare a lungo termine i propri investimenti tecnologici. Posti degli obiettivi reali ed un piano tecnologico strutturato per soddisfarli, le aziende possono snellire i processi aziendali e fornire comunicazioni sicure tra dipendenti, clienti e partner. Il mercato IT è molto fervido nel cloud computing con una crescita anno su anno del 10% (fonte Google Engage). Tuttavia è essenziale considerare che la realizzazione di un processo informatico evoluto richiede necessariamente una connettività aziendale proporzionata.

Il ruolo ricoperto dalla connettività e dalla tecnologia è aiutare le imprese a sviluppare il proprio business man mano che i rapporti si fanno globali, rivolgendosi alle tecnologie di rete dati più performanti.

In questo mondo così dinamico e orientato alla comunicazione vi è una regola fondamentale:

per restare concorrenziali e prosperare, le soluzioni tecnologiche e di rete devono rispondere alle sfide aziendali più importanti, sia attuali che future.

Quali sono le maggiori sfide che le aziende devono superare per restare attive nel loro mercato di riferimento? Ricerche indipendenti hanno evidenziato i seguenti aspetti:

  • Efficienza operativa – le imprese devono reagire ed evolversi più rapidamente, rendere più produttive le risorse esistenti e migliorare la qualità di prodotti e servizi disponibili.
  • Contenimento dei costi – il controllo della redditività acquista sempre più importanza; in quest’ottica è molto importante focalizzarsi sull’intero reparto IT senza essere distratti dalle singole voci di spesa
  • Sicurezza – Una violazione alla sicurezza può costare ad un’azienda non solo una perdita in produttività e dati, bensì causare anche danni irreparabili alla propria reputazione.

E’ raro trovare aziende che affrontino la tecnologia con un adeguato orizzonte temporale. Secondo la mia esperienza nel settore questo orizzonte si riduce di circa tre mesi ogni cinque anni. Negli anni novanta si poteva mettere mano al reparto IT ogni dieci anni, negli anni duemila siamo passati a circa sette anni, tre anni fa c’era la regola dei cinque anni, mentre oggi stiamo andando verso i quattro. Considerando che la potenza di calcolo raddoppia circa ogni diciotto mesi, una infrastruttura non aggiornata rende inadeguata l’azienda nei confronti delle nuove tecnologie.

Per confermare quanto appena scritto vi riporto alcuni pensieri di un imprenditore della mia zona che analizza l’evoluzione del proprio business in relazione ai servizi internet disponibili.

Per quanto riguarda la connettività della nostra azienda ho sempre cercato una soluzione che mi fornisse prestazioni adeguate al tempo che ritenevo congruo attendere per l’invio di una mail, reperire informazioni nel web, etc. Quindi, aumentando le competenze e le necessità multimediali, ho cercato una connessione che permettesse al mio team di lavorare al meglio. L’azienda è avviata in un’area con un servizio ADSL scadente: la connessione ad internet è a dir poco instabile. In mancanza di alternative abbiamo utilizzato, comunque, una connessione dati via cavo per diversi anni fino all’esplosione delle informazioni in formato digitale. Da quel momento è nata l’esigenza di poter disporre di una banda internet superiore in termini di velocità di scaricamento. In un primo momento, trattandosi di prelevare informazioni dal web e allegati di posta elettronica di dimensioni importanti, ci siamo concentrati sulle prestazioni in download: era una decisione sensata. Successivamente notammo che il nostro modo di lavorare perdeva progressivamente entusiasmo: l’evoluzione della comunicazione prevede uno scambio di informazioni bidirezionale sempre più rapido che non era sostenuto dalla nostra connettività. Aumentava incredibilmente la quantità di informazioni che altre aziende esigevano da noi: progetti, file pdf, archivi, etc. Fu in questo momento che mi convinsi che mantenere una connessione ADSL via cavo era totalmente anacronistico. Avere una connessione ad internet lenta pregiudicava il lavoro di ufficio: internet lento ci costringeva irrimediabilmente a perdere opportunità e contribuiva a fornire un’immagine sbagliata della nostra azienda. Decisi di investire e di dedicare un budget alla connettività: non si trattava più di un costo ma di un importante strumento aziendale che meritava tutte le mie attenzioni. Il passaggio ad una connettività simmetrica scalabile, ossia che può essere incrementata secondo le esigenze aziendali, ha risolto definitivamente il problema. Oggi disponiamo di un servizio internet a banda simmetrica controllato da un sistema che gestisce automaticamente il carico della rete dati di ogni settore dell’azienda: in questo modo abbiamo risolto anche il problema dell’instradamento dei dati provenienti dai vari uffici, i quali hanno esigenze diverse e priorità diverse.

Se sei un titolare di azienda e hai letto fino a qui, starai pensando:

  • e’ effettivamente quello che ho fatto anch’io per la mia azienda e per i miei collaboratori
  • eccone un’altro che vuole vendermi qualcosa perché ha la verità in tasca

Non credere a me. Guardati attorno. Le imprese che evolvono sono ben collegate ad internet e hanno dipendenti produttivi coadiuvati da servizi e strumenti aggiornati. Il miglior accesso alle informazioni unito a processi automatizzati (per esempio, grazie ad un adeguato software gestionale), permette una sensibile riduzione degli errori e conseguentemente una ottimizzazione di tempo e risorse. Le aziende strutturate con più di una sede che investono in un collegamento ad internet simmetrico godono di una migliore collaborazione fra i colleghi, con un rapido scambio di informazioni ed un veloce accesso ai dati condivisi. Questa è la base per l’ottimizzazione di tutte le risorse aziendali con la possibilità di realizzare investimenti centralizzati o disporre di servizi in cloud: l’implementazione di nuove tecnologie o soluzioni di comunicazione avanzate è resa molto più semplice.

La connettività aziendale è la base per poter operare ed è, quindi, lo strumento necessario per la crescita ed il consolidamento di ogni attività produttiva.

0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *